La seconda avvincente puntata di PROFUMO DI MARE

 

Jennifer Grey è Fiorella, Taricone è Antonio il pescatore

Jennifer Grey è Fiorella, Taricone è Antonio il pescatore

 

 

 

Fiorella presa da un amore folle abbandona Mariano e fugge con Antonio sulla sua barca. Ma il mare è luogo pieno di insidie: nel cuore di una notte piena di stelle, improvvisamente, un terribile uragano sorprende i due amanti abbracciati nel bel mezzo del Tirreno. Antonio lotta forsennatamente contro la furia della natura, memore del padre, anch’egli pescatore e vittima di una tempesta marina. Fiorella si aggrappa al possente torace dell’amante, il quale viene sopraffatto dalla forza di un’onda e precipita in mare…Fiorella in equilibrio precario riesce a tenersi sulla barca ormai preda delle onde, piange, teme che il suo amore sia affogato. Ma Antonio, lottando con i suoi pesanti stivali gialli, riemerge a qualche metro di distanza, a grandi bracciate ritorna alla sua barca dove Fiorella prontamente gli tende la mano.

il terribile uragano!

il terribile uragano!

Così approdano per miracolo, sani e salvi, sulle coste della Campania! Lì, nonostante la fatica del naufragio, si abbandonano agli impulsi dell’amore.. (varie scene di sesso stile Laguna blu..).

Ad un tratto però Fiorella si accorge che si stanno rotolando non sulla tenera sabbia, ma su un mucchio di immondizia! Fiorella si guarda intorno e capisce di essere approdata in una sorta di discarica a cielo aperto. Impressionata, si inoltra con il suo amante (piuttosto incazzato perché l’amplesso si interrotto sul più bello) lungo la spiaggia e la circostante radura. Immondizia dappertutto.

"la spiaggia è piena di rifiuti!"

"la spiaggia è piena di rifiuti!"

Che fare? Come restare impassibili e continuare a vivere la propria fuga d’amore di fronte a questo sfacelo? Come non sentirsi moralmente obbligati a fare qualcosa per risolvere tutto ciò? Fiorella è colta da una crisi mistica: le appare San Gennaro che in napoletano strettissimo le indica la via da seguire : la invita a tornarsene a casa e di “starsene zitta” su ciò che ha visto. Ma siccome Fiorella non capisce il napoletano è convinta che il Santo le abbia rivelato che lei è stata scelta da Dio per risolvere l’emergenza rifiuti! “Vai spalà ‘a ‘mmunezze…”crede che abbia detto San Gennaro…

L'apparizione di San Gennaro!!!

L'apparizione di San Gennaro!!!

Fiorella allora si dedica completamente al bene comune. Spala rifiuti tutto il giorno, senza sapere dove metterli, e intanto nuovi sacchetti e rifiuti tossici e industriali le piovono continuamente in testa, gettati da camion, automobili in corsa, giovinastri senza casco sui motorini, ciclisti contromano e famigliole che passeggiano con i bambini.

Antonio il pescatore, che giustamente non vuole passare tutta l’estate a spalare munnezza, la lascia e riparte con la sua barchetta  alla volta della Sardegna! (Leggi la terza puntata)

Antonio il pescatore se ne va

Antonio il pescatore se ne va

Annunci

One Response to La seconda avvincente puntata di PROFUMO DI MARE

  1. […] Lo saprete nella prossima punta di…Profumo di mare! […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: