Intervista a una ronda padana

Giuseppina Brusegn (in rosso) con un'amica

Giuseppina Brusegan (in rosso) con un'amica

Dalla nostra inviata nel profondo nord-est Giuseppina Brusegan, un’esclusiva intervista a due giovani che hanno fatto dell’impegno civile, della cura per il loro territorio, del fare una politica che parte dal basso la ricetta di un granda vittoria politica.

 

15 febbraio 2009, Noventa de Piave

Mi trovo nella bellissima piazza di Noventa di Piave, simpatico paesello nei pressi di San Donà, noto per il nuovo Designer Outlet e per la Festa della Birra di Ca’ Memo nella prima settimana di luglio. Sono in compagnia di due coraggiosi giovani Nane Piovesan e Checco Tonello, rondisti dell’associazione cittadina Free Lion for Noventa.

la bella piazza di Noventa

la bella piazza di Noventa

Nane e Checco, allora cosa vi ha spinti ad impegnarvi in quest’attività di rondisti?
Nane :”Per noi gera ‘na cosa importanta impegnarse per ea nostra comunità e rendarla più, come se dise, sicura” Checco: “cioè, quando che come adesso se sente masa insicuressa per le strade ea zente a ga bisogno di qualcheduni che controla, capio?”

Checco e Nane voi parlate di insicurezza percepita, o si tratta di un insicurezza reale? Noventa è sempre stato un paese tranquillo: è cambiato qualcosa negli ultimi tempi?
Checco: “masa roba xe cambiata in sto ultimo periodo, no se più come na volta che ti potevi andar in ziro come ti volevi ea sera ad esempio, o anca de ziorno xe a stesa cosa. Per dire tuti questi casi de vioensa che ti senti, dee putee che viene stuprà da sti ‘stacomunitari, o i furti in villa”                                                                                                                        Nane: “tipo me morosa no se a sente de uscir soea perché a ga paura. Noialtri come rondisti ci organzissiamo e cerchiamo che questi pericoli vengono sventati”

Nane e Checco credete che sia un problema politico?
Nane: “Bea che xeo un problema poitico! Sono i romeni soprattutto che creano ‘sta insicuressa, perché i vien qua e nol trova lavoro e ora i deinque! No i ga regole e morale!”                                                                                                            Checco: “Nane ga ragione! Loro, i stracomunitari, i sincani (zingari ndc) , i negri, no rispettano le nostre tradizioni, anzi no i rispetta gnente, ti tei vedi sempre a perder tempo in ziro, no i lavora, i xe sempre imbriaghi, non rispettano e nostre femane!”                                                                                                                                                                                                         Nane: “e i pissa sui nostri porton!”

Nane Piovesan e Checco Tonello amici rondisti

Nane Piovesan e Checco Tonello amici rondisti

Ma, in pratica, voi rondisti che cosa fate? Come collaborate con le forze dell’ordine?
Checco: “Teo spiego con un esempio. L’altro giorno gerimo al mercà che controllavamo in giro e ghemo visto un borseggiatore che borseggiava una ansiana! E aora se semo mesi a corergli da drio a eo, e core core core finchè non si sono allertati i vigili che o gà restà.”                                                                                                                                                                Nane: “ghemo buoni raporti con i viglili e a polissia, solo che penso che il nostro supporto sia fondamental parchè noialtri semo del teritorio, capito?

Molto chiaro. Cosa dite a quelli che sostengono che iniziative del genere non servono a nulla, che sono un retaggio del passato e che possono essere un pericoloso passo verso la giustizia fai da te?
Checco:”Ntanto penso che no ghe sia nulla de mal nel farsi giustissia da soli se la giustizia no la fa bastansa, poi che venissero qua iori, sti comunisti che parlan tanto”                                                                                                                                      Nane: “Ciò, chi parla in sta maniera xe zente che nol vive ste situazioni qua, che non ha contati co ea vita vera, politicanti comunisti e buonisti! Ea zente ea xe stufa de parole come tolaransa e simili, i problemi si risolvono nel concreto, infati i ga perso e lezion”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: