ATTRAVERSO LE TENEBRE VERSO LA LUCE

 

Le lettere di Padre Pasquale Maria

Le lettere di Padre Pasquale Maria

Caro Padre Pasquale Maria, le scrivo sperando di trovare nelle sue sagge parole il conforto di cui ho bisogno. Mi chiamo Roberta, sono una mamma che ha cresciuto il suo unico figlio con tutto l’amore che un dono così grande si merita perché, secondo me, non c’è nulla di più importante di un figlio -e della famiglia- nella vita di una donna. Caro Padre, ho educato mio figlio secondo i dettami della Santa Chiesa (sono insegnante di Religione Cattolica presso una scuola secondaria) cercando di insegnargli la grandezza della morale cattolica, come amore, rispetto, speranza, fede e sofferenza siano i meravigliosi nodi che devono intessere la coscienza di noi esseri umani. L’ho cresciuto nel mistero di Cristo, nel Suo Sacrificio, nella Speranza della Vita Eterna. Ebbene, caro Padre, tutto quello che io ho fatto per mio figlio non è bastato: il mondo l’ha corrotto, il pensiero laicista con i suoi facili precetti l’ha abbagliato, il materialismo più basso e arido l’ha conquistato: mio figlio ha smarrito la meta, perduto la strada. Mio figlio ora è diventato un giovane contestatore comunista! Aborre e fugge tutto quello che io con amore gli ho insegnato, mi urla che la famiglia è un’istituzione da abolire, dice cha la nostra Giustizia è mera consolazione, che Dio è un invenzione dei Potenti per tenere in catene i poveri e gli oppressi! Come se non bastasse la sua vita sentimentale è divenuta pericolosamente disordinata: cambia continuamente compagna e non posso escludere che si sia lasciato portare anche sull’altra sponda dalle cattive compagnie che frequenta! Caro Padre Pasquale, la prego mi aiuti!                                                                                                                                                                                                                        

Una madre disperata 

Cara Roberta, mi si stringe il cuore a leggere la tua lettera: quale terribile dramma ha colpito la tua famiglia! Ma, cara Roberta, non devi disperare: le vie del Signore sono misteriose e impervie e le terribili prove a cui Egli ci sottopone hanno sempre una ricompensa dolcissima. So che non devo dirti di continuare a pregare per il tuo amato figliolo, lo fai già da te da madre premurosa e cristiana che sei. Quello che ti posso dire è che spesso la Fede deve passare attraverso il crogiolo del dubbio e della miscredenza come diceva quel grande mistico russo: tuo figlio saprà ritrovare la Luce che tutto illumina e abbandonare le vane e malvagie dottrine di tenebra.

I cattivi maestri ci guidano nel cammino delle tenebre

I cattivi maestri ci guidano nel cammino delle tenebre

 Ma se questo non bastasse esistono dei centri appositi per cercare di dissuadere e guarire coloro i quali hanno si sono allontanati dal giusto cammino. In questi luoghi di pace gli infelici e gli eretici sono aiutati da persone esperte e amorevoli a ritrovare l’ortodossia attraverso la preghiera, la rinuncia, il digiuno. Oppure altri luoghi in cui in un fruttuoso ritiro spirituale chi lo desidera può avvicinarsi al Signore.

A volte i fini più alti giustificano i mezzi di cui ci si deve servire

A volte i fini più alti giustificano i mezzi di cui ci si deve servire

Cara Roberta, non nego che in certi casi, io stesso consiglio di utilizzare mezzi che possono essere giudicati da alcuni troppo duri, ma credo che, se la Santa Inquisizione ha raggiunto gli alti risultati che è riuscita a raggiungere, questo lo dobbiamo anche all’utilizzo da parte sua di strumenti che Essa sapeva di dover utilizzare. Non scandalizziamoci: la salvezza dell’anima viene prima di ogni cosa anche del dolore fisico!  

Posso consigliarti Anche iniziative più adatte ai Giovani come il prossimo pellegrinaggio che io assieme alla mia parrocchia della Santa Corona di Spine faremo verso Santiago de Compostela: in ginocchio e fustigandoci vicendevolmente.

Stremati ma felici:i pellegrini della Santa Corona di Spine giungono a Santiago

Stremati ma felici:i pellegrini della Santa Corona di Spine giungono a Santiago

Permettimi però di ricordare la preziosa iniziativa di Don Rosario:anche Ibiza, luogo di predizione per eccellenza, può essere adatta per ritrovarci e ritrovare Dio; dall’orrido abisso alla Luce più pura, basta saper guardare nel nostro cuore.

Oh we are going to ibiza (oh stiamo andando a Ibiza)

Oh we are going to ibiza (oh stiamo andando a Ibiza)

Annunci

One Response to ATTRAVERSO LE TENEBRE VERSO LA LUCE

  1. […] Libro Bianco termina in maniera quasi commovente, (suggerito dall’ottimo Padre Pasquale Maria ?): La storia del nostro Paese sembra una vera e propria storia del dono, grazie alle opere che […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: